Halloween 20 anni dopo

HALLOWEEN 20 anni dopo –  USA 1998  –  Steve Miner –  con  Jamie Lee Curtis, Josh Hartnett, Michelle Williams, L.L. Cool J.  Michael Myers si sa, è duro a morire. Difficile dimenticarlo dopo il primo e il secondo episodio di Halloween (pietre miliari del genere) e dunque il desiderio di replicarlo all'infinito per le platee fameliche e per i benefici … Continua a leggere

ANCORA QUALCHE PAROLA

IN ARRIVO: La sposa cadavereeccellente danza d'immagini divertita e struggente. Sophie Scholl – La Rosa Biancaracconto senza sfronzoli con commosso ricordo storico. FlightplanFoster depressurizzata convince anche ad alta quota. La seconda notte di nozzeIl superlativo Uomo d'acqua dolce diretto dal cantastorie italiano. I fratelli Grimm e l'incantevole stregaGilliam in allungo visionario col passo fantastico. ValiantAnche gli animali vanno alla Guerra. The InterpreterPasso a … Continua a leggere

KILL BILL vol. l

KILL BILL vol. I –  USA 2003  –  Quentin Tarantino  –  con  Uma Thurman,   Keith Corradine, Michael Madsen, Lucy Liu, Vivica A. Fox, Daryl Hannah.  La Sposa non ha nome, padroneggia armi taglienti e mosse kung fu, conosce il bushido (il codice dei samurai) e da grande, forse, sognava altro invece di diventare un killer di professione. Si prende una … Continua a leggere

MONKEY SHINES

MONKEY SHINES – USA 1988 – George Romero – con Jason Beghe, Kate McNeil. In pausa dai suoi amati zombie, Romero dimostra di saper raccontare la paura e inquietare anche tramite gli occhi dolcissimi di una scimmietta da compagnia. Ciò che rende speciale l’animale è l’esperimento cui è stata sottoposta che le aumenta la capacità percettiva e l’intelligenza. Un atleta … Continua a leggere

QUALCHE PAROLA

Sbrigherò la posta con la dovuta attenzione tra qualche giorno e onorerò i vostri passaggi con piacere come sempre. Oggi uso questo spazio per salutare tutti quelli che passano di qui senza commentare silenziosi, curiosi o maliziosi non importa: siete tanti. Grazie. A bientot. Il pallore ci mostra fino a che punto il corpo possa capire l'anima. E.M. CIORAN  

THE HOURS

THE HOURS –  USA 2002 –  Stephen Daldry –  con  Maryl Streep, Julianne Moore, Nicole Kidman. Tratto dall'omonimo struggente romanzo di Michael Cunningham, premiato col Pulitzer, Stephen Daldry (diresse Billy Elliot) riunisce tre attrici in stato di grazia per un film che scava nell'anima e aggancia le coscienza nel profondo. Intreccia la vita dolorosamente sofferta di Virginia Woolf (lNicole Kidman … Continua a leggere

THE DESCENT: Discesa nelle tenebre.

di Neil Marshall con Shauna Macdonald, Natalie Mendoza, Alex Reid, Saskia Mulder, Nora Jane Noone.       Al buio non si bara (si entra…)   Lassotto nelle viscere dei Monti Appalachi, un ventre maligno attende che qualcuno lo profani in barba alle buone regole delle spedizioni, in questo caso speleologiche, ovvero mai avventurarsi in luoghi sconosciuti senza preavvertire la squadra e all'altro fondamentale … Continua a leggere

RED EYE

di Wes Craven con Rachel McAdams, Cillian Murphy, Brian Cox. Avventura ad alta quota e a bassa tensione. Red Eye è il termine specifico che gli americani usano per indicare lo stato degli occhi all'atterraggio dopo una traversata in aereo. Sui sedili della Fresh Air (fresh in gergo sta anche per sciocco, frescone) Lisa con la fobia del volo (Rachel … Continua a leggere

La 25a ora

di Spike Lee  con  Edward Norton, Philip Seymour Hoffman, Anna Paquin, Barry Pepper, Brian Cox.  Le ultime ore di Monty, borghese spacciatore tradito e denunciato alla polizia che decide di trascorrerle vagando nella città ferita di New York postattentato (mostra il vuoto delle Torri con una splendida scena silenziosa e solenne) prima di chiudere i conti la libertà, chiuso a … Continua a leggere

Schierati senza paura??!

Rockpolitik. Vorrei averla avuta io l'idea di questo titolo che trovo geniale. Quanto a lui, al Molleggiato che dire. Combatte la censura – sono anni che è all'ordine del giorno per alcuni e ancor di più l'orribile declinazione dell'autocens ura  – con la retorica nel senso più positivo e insopportabile del termine. Solo in Italia può succedere che un editto bulgaro espresso verbalmente … Continua a leggere