Raccontarla tutta ma anche no #1

Di dvd et filme ne ho macinati come sempre. Fornisco assaggi che è quel che riesco a produrre in modo compiuto e come dio comanda, in siffatto momento. Per le extended versions, provvederemo. Forse.   SATURNO CONTRO di Ferzan Ozpetek con tutti gli attori fichi a diposizione. Tenetevi l’Ambra – ma me la tengo anche io – che ha azzeccato … Continua a leggere

Quattro mesi, tre settimane e due giorni

di Cristian Mungiu con Laura Vasiliu, Anamaria Marinca, Vlad Ivanov. Il rigore del cinema concreto. Vincitore della Palma d’oro 2007, il lungometraggio del verista rumeno Cristian Mungiu, colpisce per la capacità di aggiudicarsi l’attenzione della platea passo dopo passo. Convince e per la vicenda umana che decide di raccontare e per l’asciutta empatia che vi profonde nel farlo. Nessun ridondante … Continua a leggere

Sicko

di Michael Moore, documentario.    Il fustigatore d’oltreoceano, detestato o seguito come un guru – correnti alle quali sarebbe doveroso opporre sano distacco critico – che sappia comunicare con le parole, le immagini documentali, le storie delle persone è indubbio. In “Sicko” imbastisce un patchwork di vicende vissute con l’obiettivo di portare all’attenzione il fallimento sostanziale (di fatto le Assicurazioni … Continua a leggere

Ghost Rider

What’s this? This is a ghost post, buddy   Il bello di arrivare dopo sta nel poter usufruire di certe informazioni preziose (cfr: il paragrafo su GHOST RIDER) anche se sono passati alcuni mesi. I tormentoni (o è molto più cool chiamarli “istant meme”, do you?) per tipi come noi, ché di parole campiamo, non muoiono mai. Questo post si sarebbe … Continua a leggere

Malelingue

Insomma. Prima di arrivare al dunque segnalo Cleo con due post: gusto rinfrescante e gusto dissetante. E ora a noi: bisogna pur far qualcosa – tralasciando il mio classico aplomb zen e le imprescindibili leggi di questo blog per una volta – quando scopri che circolano brutte storie su di te. Si dice in giro che sono pigra. Sacrilegio! Anatema! … Continua a leggere

Massi nelle scarpe

Contando sulla deriva svogliata e effimera caratteristica dell’estate, lascio che questa vena minimamente autobiografica (della quale da buona sociopatica, son già pentita ma che so pure brevissima, giusto lo spazio di qualche post), riflettevo a proposito di alcuni concetti. L’anno scorso nella rassegna di Cannes vidi questo piccolo e geniale film, a suo modo, del quale non ho mai parlato, … Continua a leggere