“GRINDHOUSE” – Planet Terror

di Robert Rodriguez con Rose McGowan, Freddy Rodríguez, Michael Parks, Tom Savini, Marley Shelton, Josh Brolin.   “Planet Terror” il secondo segmento dell’operazione “Grindhouse” made in Rodriguez/Tarantino, giunge sugli schermi orfano della prima parte “Death Proof” come all’origine fu concepita ma mostra almeno uno dei tanto sospirati finti trailer, il butterato “Machete”. Vi diciamo subito – senza rivelare troppo – che la … Continua a leggere

Hairspray

di Adam Shankman con un sacco di bravi attori. Multicolore, multitaglia e multirazziale trasposizione cinematografica dell’omonimo musical teatrale che strizza l’occhio alla versione di John Waters (fate attenzione al maniaco con l’impermeabile) del 1988 ovvero “Grasso è bello” e che portava in dote – era/è un plusvalore – l’antesignana Divine, imperatrice mai spodestata di tutte le Platinette del mondo. Tracy … Continua a leggere

It’s a free world

di Ken Loach. Angie (l’ottima Kierston Wareing) si arrabatta con un figlio e cento lavori (vi ricordano qualcosa le parolacce flessibilità e precariato?). Lei stessa è impiegata in un’agenzia di lavoro interinale e quando la licenziano, senza tanti complimenti, decide con l’amica Rose di mettere in piedi un ufficio di collocamento privato. Le frontiere sono aperte e filtra di tutto … Continua a leggere

Arancia Meccanica

Ora non dovrebbe essere un evento perché uno dovrebbe potersi vedere quel che gli pare senza censure preventive (e non tiratemi fuoi la solfa dei bambini etc etc che prendo mano alla katana perché i bambini vanno a letto alle otto e mezza e non di discute). Ma. Questa sera La7 alle dieci e mezza passa ARANCIA MECCANICA (A Clockwork … Continua a leggere

Severance

di Christopher Smith con Tim McInnerny, Laura Harris, Danny Dyer, David Gilliam.   Billy: Dating’s complicated in England. Steve: British birds ain’t complicated. Buy ‘em a Bacardi Breezer and they’ll ride you like Seabiscuit.   Ci sono pellicole che segnano confini e creano la frattura tra il “prima” e il “dopo”. “Shaun of the Dead” di Edgar Wright e Simon … Continua a leggere

Day four: I’m not there – Se, Jie / Lust, Caution – The Nanny Diares

    I’m not there di Todd Haynes Esclusivo viaggio nelle mille vite di Bob Dylan, ramingo uomo del nostro tempo. Aiuta ma non è il requisito preponderante essere profondi conoscitori delle canzoni o della vita dell’artista. Obbligatoria invece la voglia di farsi trascinare nel vortice di invenzione documentaristica e sperimentazione cinematografica miscelate in modo fantasioso. Non solo ci si … Continua a leggere

Day three: La Ragazza del Lago – The Assassination of Jesse James

La Ragazza del Lago di Andrea Molaioli. Molaioli (scuola Nanni Moretti) ha le idee chiare. Sa quel che vuole e arriva al punto, cesellando una pellicola compiuta e ben confezionata con qualche guizzo di regia: il cadavere etereo delle giovane donna, attorniato dai poliziotti e dagli addetti ai lavori che compaiono sulla scena come miraggi, quasi a comporre un quadro … Continua a leggere

I Simpson – Il Film

di David Silverman, animazione.   Ottantasette santi e preziosi minuti di divertimento intelligente. Il superepisodio/lungometraggio che ha per protagonista la famiglia gialla creata da Matt Groening, fa centro e scorre frizzante tra una gag e l’altra senza intoppi o cadute di stile. Preceduto da tensione e curiosità tangibili, si guadagna sul campo l’attenzione meritata e il plauso sghignazzante della platea. … Continua a leggere